Oil painting. Person praying under a tree in the Italian countryside.

Novena alla Divina Misericordia

La “Novena alla Divina Misericordia” è una preghiera cattolica che si recita per nove giorni consecutivi iniziando il Venerdì Santo, in preparazione alla Festa della Divina Misericordia, che si celebra la domenica dopo Pasqua.

È stata istituita da Santa Faustina Kowalska seguendo le indicazioni che ella ricevette in visioni di Gesù Cristo.

Giorno 1

“Oggi porta a Me tutta l’umanità, specialmente tutti i peccatori, e immergili nel mare della Mia misericordia. In questo modo consolerai il Mio Cuore nella dolorosa amarezza in cui lo sommerge la perdita delle anime.”
Dopo questa preghiera, recita la Coroncina alla Divina Misericordia.

Giorno 2

“Oggi porta a Me le anime dei sacerdoti e dei religiosi, e immergile nel Mio incommensurabile Misericordia. Esse Mi hanno dato forza per sopportare l’agonia mortale. Attraverso esse, come attraverso dei canali, la Mia Misericordia si riversa sull’umanità.”
Dopo questa preghiera, recita la Coroncina alla Divina Misericordia.

Giorno 3

“Oggi porta a Me tutte le anime pie e fedeli, e immergile nel mare della Mia misericordia. Queste anime Mi consolarono sulla Via della Croce. Esse furono quella goccia di consolazione nel mezzo di un mare di amarezza.”
Dopo questa preghiera, recita la Coroncina alla Divina Misericordia.

Giorno 4

“Oggi porta a Me i pagani e coloro che ancora non Mi conoscono. Anche a loro pensavo durante la Mia amara Passione, e il loro futuro zelo consolava il Mio Cuore. Immergili nel mare della Mia Misericordia.”
Dopo questa preghiera, recita la Coroncina alla Divina Misericordia.

Giorno 5

“Oggi porta a Me le anime degli eretici e degli scismatici, e immergile nel mare della Mia Misericordia. Nella Mia amara Passione straziarono il Mio Corpo e il Mio Cuore, cioè la Mia Chiesa. Quando ritornano all’unità della Chiesa, le Mie piaghe si rimarginano, e in questo modo Mi alleviano la Passione.”
Dopo questa preghiera, recita la Coroncina alla Divina Misericordia.

Giorno 6

“Oggi porta a Me le anime miti e umili, e quelle dei bambini, e immergile nella Mia Misericordia. Queste anime sono le più simili al Mio Cuore. Esse Mi rafforzarono durante la Mia amara agonia. Vidi esse come angeli terrestri che veglieranno presso i Miei altari. Su esse riverso le Mie grazie a pieni torrenti. Solo un’anima umile è capace di ricevere la Mia grazia; alle anime umili concedo la Mia fiducia.”
Dopo questa preghiera, recita la Coroncina alla Divina Misericordia.

Giorno 7

“Oggi porta a Me le anime che venerano e glorificano particolarmente la Mia Misericordia, e immergile nella Mia Misericordia. Queste anime hanno avuto pietà della Mia Passione e hanno penetrato nel Mio spirito. Sono vive immagini del Mio Cuore compassionevole. Queste anime brilleranno con uno speciale fulgore nella vita futura. Nessuna di esse andrà nel fuoco dell’inferno. Io difenderò personalmente ciascuna di esse nell’ora della morte.”
Dopo questa preghiera, recita la Coroncina alla Divina Misericordia.

Giorno 8

“Oggi porta a Me le anime che sono nel carcere del Purgatorio e immergile nel mare della Mia Misericordia. Le Mie onde di Misericordia le rinfrescano. Tutta la Mia Misericordia è per esse. Desidero la loro santificazione. Tramite la Mia amara Passione, guadagna per esse sollievo dalla pena dovuta per i loro peccati.”
Dopo questa preghiera, recita la Coroncina alla Divina Misericordia.

Giorno 9

“Oggi porta a Me le anime tiepide e immergile nel mare della Mia Misericordia. Queste anime feriscono più dolorosamente il Mio Cuore. Era proprio l’anima tiepida ad infiammare il Mio Cuore di una amara sofferenza sulla Croce. Sono esse una immagine delle anime che Mi saranno infedeli.”
Dopo questa preghiera, recita la Coroncina alla Divina Misericordia.

Dopo ogni giorno di preghiera, si recita la Coroncina alla Divina Misericordia, che inizia con il Padre Nostro, l’Ave Maria e il Credo, seguiti da preghiere specifiche sulla Coroncina del Rosario.

Questa novena è profondamente radicata nella spiritualità cattolica e riflette la richiesta di Gesù per la diffusione della devozione alla sua Misericordia.